Tetto d’Estate

12256640_1714498605445332_1988321016_n

È una di quelle di sere in cui avrei bisogno di sedermi al tuo fianco su un tetto, a guardare le stelle. Se ci fossero stelle, se ci fossi tu. Parleremmo del futuro e ci spaventeremmo da morire, accorgendoci di quanto è profondo e minaccioso l’universo, di quanto poco contiamo noi nei suoi equilibri. Proprio come il futuro. Grande, sconfinato. Basta un attimo per perdersi. Affronteremmo la vista della sua titanica profondità con terrore e senza fiato, con quella leggera vertigine lungo la schiena che ci avverte che stiamo crescendo e che probabilmente non resteremo l’uno accanto all’altra in questo viaggio. Ci terremmo la mano, su quel tetto d’estate, ascolteremmo il nostro respiro sul collo e avremmo paura. Ma ci consoleremmo nel qui e ora, tireremmo un sospiro di sollievo per il fatto che quel giorno sarebbe ancora lontano, che avremmo ancora tempo. Modo. Forse di cambiare il disegno del destino, o di cambiarci a vicenda per non rischiare di dividerci. Saremmo inconsapevoli dei rischi, delle conseguenze, del male che ci attenderebbe. Ma per un secondo soltanto ci accontenteremmo di quel soffio di speranza che i nostri fiati ci porterebbero alle orecchie. Accarezzerei i tuoi capelli, stinti dal sole salentino, e le tue caviglie fredde. Avresti ancora un cuore disegnato a penna su una di esse. Lo facevi sempre. E per un attimo, quel cuore mi pulserebbe sulle dita, quasi fosse vivo. Perderei i polpastrelli della mano sul reticolo delle tue vene e sul brandello di pelle bruciata che hai sulla scapola. Ti direi che ti amo e che ce la faremo. Ti terrei stretta e soffocherei i tuoi dubbi, almeno fino all’ora del gelato.
Se stasera ci fossero stelle, se ci fosse quel tetto, se ci fosse ancora il nostro sorriso spaventato davanti agli occhi del cielo, quella voragine strana che ci dice che stiamo invecchiando e che difficilmente rimarremo insieme.
Se il cielo fosse sereno stasera. Se ci amassimo ancora. Se i tuoi capelli avessero ancora la forma di prima. Se fossimo ancora insieme. Come non siamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...